Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Rete degli archivi 'per non dimenticare'

 
cerca nel portale
 

Omicidio di Valerio Renzi, 16 luglio 1982

Valerio Renzi, maresciallo capo dei Carabinieri e comandante della Stazione Carabinieri di Lissone (MI), fu ferito mortalmente da colpi di arma da fuoco esplosi da terroristi intenti a consumare una rapina ai danni dell'ufficio postale, ove Renzi si era recato per ritirare la corrispondenza. L'azione venne rivendicata da Prima posizione, organizzazione terroristica di estrema sinistra.