Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Rete degli archivi 'per non dimenticare'

 
cerca nel portale
 

Omicidio di Antonio Galluzzo, 24 giugno 1982

Il 24 giugno 1982 l'agente della Polizia di Stato Antonio Galluzzo stava svolgendo servizio di vigilanza a Roma presso l'abitazione del rappresentante dell'Organizzazione per la liberazione della Palestina in Italia insieme ad un collega, quando all'improvviso fu investito da decine di colpi di arma da fuoco esplosi da alcuni terroristi del gruppo eversivo di estrema destra Nuclei armati rivoluzionari (Nar), che erano giunti sul posto a bordo di un'auto e di una moto. Galluzzo rimase ucciso e il suo collega fu gravemente ferito. I processi accerteranno che il fatto era stato organizzato e compiuto da esponenti dei Nar.