Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Rete degli archivi 'per non dimenticare'

 
cerca nel portale
 

L'agguato a Raffaele Delcogliano e Aldo Iermano, 27 aprile 1982

A Napoli, il 27 aprile 1982, due terroristi a bordo di una moto, dopo aver costretto l'auto blindata a fermarsi in una via di Napoli, colpirono a morte l'assessore al lavoro della Campania, Raffaele Delcogliano, e il suo autista, Aldo Iermano. L'attentato fu rivendicato dalle Brigate rosse-Partito della guerriglia (Br-Pg), che, dopo gli arresti di militanti e dirigenti subiti nel gennaio 1982, disponeva di sole due cellule attive: quella di Torino - che, nell'ottobre 1982, avrebbe ucciso le guardie giurate Sebastiano D'Alleo e Antonio Pedio - e quella napoletana.  Le sentenze addebiteranno gli omicidi dell'assessore e del suo autista ad appartenenti delle Br-Pg, in aggiunta a quelli dell'agguato a Antonio Ammaturo e Pasquale Paola, avvenuti nel luglio del 1982. 

 

Vittime:

- Raffaele Delcogliano
- Aldo Iermano