Ministero per i beni e le attivita' culturali e per il turismo-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Rete degli archivi 'per non dimenticare'

 
cerca nel portale
 

Omicidio di Giuseppe Amato, 19 maggio 1980

Il 19 maggio 1980 l'assessore al bilancio della Regione Campania, Giuseppe Amato, fu ucciso a Napoli con colpi d'arma da fuoco da tre uomini e una donna che avevano bloccato l'auto su cui viaggiava. L'autista e addetto alla scorta reagì ferendo uno degli assalitori. Il commando venne catturato dopo un inseguimento e una sparatoria per le vie di Napoli. L'attentato fu rivendicato dalle Brigate rosse. Gli arrestati si dichiararono "prigionieri politici".