Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Rete degli archivi 'per non dimenticare'

 
cerca nel portale
 

Omicidio di William Vaccher, 7 febbraio 1980

Verso le 8 del 7 febbraio 1980, due giovani e una donna a volto scoperto esplosero numerosi colpi di arma da fuoco contro William Vaccher, sotto la sua abitazione a Milano, in via Magliocco 3. I colpi colpirono a morte l'uomo al capo, alla gola e al torace. L'omicidio fu rivendicato all'indomani da Prima linea con un lungo documento in cui si accusava di delazione William Vaccher, già militante della stessa organizzazione, coinvolto nelle indagini sull'omicidio del magistrato Emilio Alessandrini (del 29 gennaio 1979). I processi accerteranno che il fatto era stato commesso da appartenenti al gruppo terroristico che lo aveva rivendicato.