Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Rete degli archivi 'per non dimenticare'

 
cerca nel portale
 

Omicidio di Antonio Leandri, 17 dicembre 1979

Il 17 dicembre 1979 Antonio Leandri, impiegato di 24 anni, fu ucciso a Roma per uno scambio di persona da appartenenti alla formazione terroristica di estrema destra Nuclei armati rivoluzionari (Nar). Quattro di essi furono arrestati dalla Polizia subito dopo l'agguato. Un altro, che era riuscito a fuggire, fu successivamente individuato e, al pari dei complici, condannato. Stando agli esiti processuali, Leandri era stato scambiato per un avvocato romano, entrato nel mirino dei Nar perché ritenuto responsabile della cattura - avvenuta anni prima - di uno dei leader carismatici della estrema destra eversiva.