Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Rete degli archivi 'per non dimenticare'

 
cerca nel portale
 

Omicidio di Giuseppe Gurrieri, 13 marzo 1979

L'appuntato Giuseppe Gurrieri era presente, assieme al figlioletto, in un ambulatorio medico di Bergamo il 13 marzo 1979, quando due appartenenti al gruppo terrorista Guerriglia proletaria (vicino a Prima linea), mascherati e armati di pistola, vi fecero irruzione con l'intento di sequestrare un medico che prestava servizio presso gli Istituti penitenziari di Bergamo. Gurrieri valutò prontamente il pericolo che sarebbe derivato alle altre persone presenti qualora avesse fatto uso dell'arma in dotazione. Si lanciò contro uno dei malviventi, impegnandolo in un violenta colluttazione nel tentativo di disarmarlo. Venne però ferito a morte da tre colpi di pistola. Il suo comportamento costrinse alla fuga i due terroristi, che vennero successivamente identificati e arrestati.