Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Rete degli archivi 'per non dimenticare'

 
cerca nel portale
 

Omicidio di Piero Mario Coggiola, 28 settembre 1978

Piero Mario Coggiola era dirigente del reparto verniciatura dello stabilimento Lancia Fiat di Chivasso (TO). Il 28 settembre 1978, come ogni mattina, si accingeva a salire sul pulmino aziendale, quando fu avvicinato da un giovane che gli sparò con una Beretta 7,65. Raggiunto da dodici colpi, morì dissanguato poco dopo l'attentato poi rivendicato dalle Brigate rosse. Queste, peraltro, nella telefonata al quotidiano «La Stampa» avevano parlato di «azzoppamento», quasi fossero ignare del fatto che Piero Mario Coggiola fosse deceduto. I processi accerteranno che l'attentato era stato organizzato e compiuto dal gruppo terroristico che lo aveva rivendicato.