Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Rete degli archivi 'per non dimenticare'

 
cerca nel portale
 

Omicidio di Mauro Amato, 8 luglio 1977

Lo studente Mauro Amato fu ucciso per errore, a Roma l'8 luglio 1977, in un agguato terroristico il cui obiettivo era un suo commensale, l'agente di custodia Domenico Velluto, ritenuto responsabile della morte, avvenuta il 7 aprile 1976, di Mario Salvi, giovane militante dei Comitati autonomi operai. L'attentato fu rivendicato da Lotta armata per il comunismo, una sigla con la quale varie organizzazioni hanno rivendicato in quegli anni azioni terroristiche.