Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Rete degli archivi 'per non dimenticare'

 
cerca nel portale
 

Omicidio di Claudio Graziosi, 22 marzo 1977

Mentre viaggiava in abiti civili su un autobus cittadino a Roma il 22 marzo 1977, la guardia di Pubblica sicurezza Claudio Graziosi riconobbe due appartenenti ai Nuclei armati proletari (Nap), uno dei quali da poco evaso. Per assicurarli alla giustizia, invitò il conducente a dirottare il mezzo verso un compartimento di Polizia. Costretto dalle circostanze a rivelare la propria identità, fu colpito a morte dal fuoco di uno dei terroristi. I terroristi si diedero alla fuga per le vie di Roma. Le forze dell'ordine ne iniziarono l'inseguimento, nel corso del quale rimase ucciso per errore Angelo Cerrai, una guardia zoofila che stava collaborando alle ricerche.