Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Rete degli archivi 'per non dimenticare'

 
cerca nel portale
 

Omicidio di Enrico Pedenovi, 29 aprile 1976

Enrico Pedenovi, avvocato e consigliere provinciale e membro del Comitato centrale del Movimento sociale italiano, fu ucciso a Milano, il 29 aprile 1976, mentre stava salendo sulla sua auto, con colpi di arma da fuoco sparati da appartenenti alla organizzazione terroristica di estrema sinistra Prima linea. Nel pomeriggio avrebbe dovuto partecipare alla cerimonia commemorativa dell'omicidio di Sergio Ramelli, un giovane appartenente al Fronte della gioventù ucciso l'anno precedente da militanti di Avanguardia operaia, organizzazione della sinistra rivoluzionaria. Riferimenti a Enrico Pedenovi erano stati inseriti tempo prima in un articolo del giornale «Lotta Continua» contenente nomi e abitudini di numerosi esponenti della destra milanese. Gli autori del fatto saranno individuati e condannati.