Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Rete degli archivi 'per non dimenticare'

 
cerca nel portale
 

1952

 
 
 
 

16 aprile 1952 Omicidio di Erio Codecà. A Torino, di sera, è ucciso con un colpo di pistola dinanzi alla sua abitazione, fuori del centro abitato, l'ingegnere Erio Codecà, di 53 anni, direttore della Fiat spa. Le indagini portano a un ex partigiano comunista, che al processo fu assolto.

7 agosto 1952 Omicidio di Filippo Intile. Nelle campagne di Caccamo (Palermo), viene ucciso a colpi d'accetta il contadino Filippo Intile: voleva dividere il prodotto dei campi che aveva a mezzadria al 60% per il mezzadro e il 40% per il proprietario, in base a un decreto del ministro Fausto Gullo dell'ottobre 1944. A molti anni dal decreto agrari e mafiosi pretendevano di dividere ancora al 50%.