Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Rete degli archivi 'per non dimenticare'

 
cerca nel portale
 

Luigi Carluccio (1953 - 1981)

 
 
 

Nato a Scorrano (LE) il 27 febbraio 1953. Brigadiere di pubblica sicurezza.

Entrò in Polizia nel 1972 e, dopo aver frequentato la scuola allievi di Vicenza, prestò servizio a Palermo, Bologna e Venezia. La sua ultima sede fu la Questura di Milano. Nel corso della carriera ricevette un premio e gli fu indirizzata "Parola di lode" per una importante operazione di polizia.

Ucciso il 15 luglio 1981. Insignito della medaglia d'oro al merito civile "alla memoria", il 20 settembre 2007. Il 29 marzo 2010 gli viene concessa l'onorificenza di "vittima del terrorismo" «per gli alti valori morali espressi nell'attività prestata presso l'Amministrazione di appartenenza e per i quali, a Como, il 15 luglio 1981, nel corso della tristemente nota "notte dei fuochi", rimase ucciso durante il disinnesco di un ordigno. Gli episodi furono rivendicati dalle Brigate rosse».

Omicidio di Luigi Carluccio