Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Rete degli archivi 'per non dimenticare'

 
cerca nel portale
 

Vittorio Occorsio (1929 - 1976)

 
 
 

Nato a Roma il 9 aprile 1929. Magistrato.

Vittorio Occorsio iniziò la sua carriere al Tribunale di Frosinone, divenne poi pretore a Terni e dal 1964 entrò come sostituto procuratore al Tribunale di Roma. Il suo primo incarico nella Sezione dei reati a mezzo stampa, lo portò presto a occuparsi di processi importanti, come quello sull'organizzazione di un colpo di Stato ad opera del generale De Lorenzo.

Successivamente si occupò per alcuni anni del processo sulla strage di piazza Fontana, che lo condusse a indagare sulle complesse connessioni legate tra il circolo romano di anarchici del 22 marzo e il movimento di estrema destra Ordine nuovo. Nel 1976 stava indagando su alcuni sequestri di persona avvenuti a Roma e che avevano rivelato intrecci specie tra eversione di destra, criminalità organizzata e associazioni segrete.

Ucciso il 10 luglio 1976. Insignito della medaglia d'oro al valor civile "alla memoria", il 31 marzo 1977.

Omicidio di Vittorio Occorsio